Apple annuncia i processori proprietari per Mac basati su architettura ARM

22 Giugno 2020 751

E' un giorno storico per Apple: come era stato ampiamente previsto dai rumor, la transizione di macOS in ambiente ARM è ormai realtà e la separazione da Intel può avere inizio.

Sebbene la casa di Cupertino non abbia annunciato un nuovo SoC in particolare - ma si sia limitata ad un generico Apple silicon - , ha evidenziato i vantaggi che derivano dalla scelta di progettare internamente l'hardware che troveremo sulle prossime generazioni di Mac. Il primo punto a favore riguarda la possibilità di sfruttare un'architettura condivisa tra tutti i suoi dispositivi - iPhone e iPad in particolare - che permetta quindi il porting rapido di applicazioni da una piattaforma all'altra, il tutto utilizzando lo stesso codice.


Ma i vantaggi arrivano anche per quanto riguarda la possibilità di personalizzare il SoC introducendo tutti gli elementi di cui Apple ha bisogno per i suoi prossimi Mac. Tra questi troviamo il Neural Engine, una migliore gestione energetica, GPU ad alte prestazioni (almeno se paragonate alle integrate di Intel), memoria unificata e molto altro ancora.


Tutto ciò permetterà ad Apple di offrire nuovi Mac in grado di raggiungere un livello di prestazioni superiore rispetto a quanto offerto dalle attuali soluzioni basate su architettura x86, il tutto senza dimenticare la compatibilità software. Assieme ai nuovi processori, infatti, arriva Rosetta 2, una nuova tecnologia che - come face Rosetta 1 durante la transizione PowerPC-Intel - permetterà l'esecuzione delle applicazioni x86 anche in ambiente ARM.


Apple lancia quindi il suo guanto di sfida all'industria dei PC e sceglie una strada più radicale di quella intrapresa da Microsoft. La casa di Cupertino ha infatti annunciato che l'abbandono dei processori Intel coinvolgerà la maggior parte della sua offerta di Mac e avverrà entro 2 anni; da quel momento possiamo aspettarci che tutti i prodotti di punta adotteranno un SoC ARM.


Al momento questo passaggio avverrà solo per gli sviluppatori, i quali potranno mettere le mani su una piattaforma di sviluppo basata su Apple A12Z - lo stesso SoC di iPad Pro -, 16GB di memoria RAM e 512GB di memoria interna, in modo da poter cominciare a lavorare sul porting delle applicazioni verso la nuova architettura. Per maggiori dettagli su macOS Big Sur, il primo sistema operativo a portare Mac su ARM, vi invitiamo a consultare l'articolo dedicato.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Emarevolution a 463 euro oppure da eBay a 640 euro.

751

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
RodolfoVR

è parecchio che non usi windows ...

se non ci fai pasticci tu, windows oggi è più stabile di osx e non ti costringe a scaricare ogni 2 settimane 3GB di aggiornamenti (con Catalina siamo al 15.7.02, 14 aggiornamenti dall'uscita (tre solo nel primo mese), tutti oltre i 2GB ....

Windows rimane comunque brutto, confusionario, tutto quel che vuoi, ma stabilità e velocità c'è.

E su arm al momento non funzionano bene nessuno dei due, ma, tra i due, almeno windows ci prova.

P.S.
Sono un utente mac dal 1986 ... ma saltuariamente uso windows e non sono un fanboy di nessuno dei due.

Mostra 1 nuova risposta

Dipende però. Se tutta la suite adobe non avesse prestazioni buone, hai pari a dire ad un agenzia pubblicitaria "resta con noi" se no come farete a sostituire Sketch!!!!111!!!"

Ok, ma se tutto il resto va male non sono quei due o tre programmi in più a impedirti un cambio radicale di piattaforma.

Tanto ad esempio chi fa questo mestiere si adatta abbastanza velocemente al SO.

Comunque penso che i software professionali saranno pronti per ARM, o almeno, lo spero per loro.

Mostra 1 nuova risposta

Sono molto curioso perchè a questo punto Adobe dovrà ottimizzare la CC per ARM, perchè su mac vendono abbastanza. E se Windows dovesse supportare ARM a breve, avremmo già belle che pronta la suite.

Nel frattempo se Nvidia ha comprato arm, potrebbe fare una linea di CPU/chipset per ARM con Windows, LOL.

Mostra 1 nuova risposta

Me lo immagino? No se è Apple

Mostra 1 nuova risposta

L'inutilità di comprare hardware da Apple per installarci Windows non l'ho mai capita.

Comunque prima o poi anche Windows dovrà supportarli... penso. Vedremo.

Mostra 1 nuova risposta

Veramente in agenzia nello stesso identico periodo avevano comprato un dual Xeon identico al mio su X58, solo che il Mac Pro era dual socket. Ai tempi risparmiai e presi un i7 920.

Certo di processore quello andava meglio, forse andrebbe meglio tutt'ora che ho uno Xeon overcloccato, ma tutto il resto era nettamente peggio, a partire dalle GPU che non era possibile aggiornare, alla mancanza di SSD.

In sostanza dopo due anni il mio andava molto meglio, e lo uso tutt'ora, quello alla fine dopo 4 anni lo avevano relegato a PC per chi passava in ufficio e lavorava due ore. Lento come la morte. Non so neanche dove sia finito.

Il mio invece lo uso tutt'ora. 10 anni.

Leonardo

Vero.
Ma si sa che da quando c'è Cook al comando i prezzi sono saliti alle stelle.
Ancora ancora, fino al 2008-2009, te la cavavi con 1200-1500 Euro sui modelli base. Non super-pompati, ma perlomeno avevi un iMac/Macbook abbastanza completo per lavorare.
Oggi, con quel prezzo, o ti porti a casa un Alienware (se preferisci la mobilità) o ti assembli una tower con tutto rispetto, con tanto di water-cooling di ultima generazione, GPU NVIDIA GTX che fa 8K, 32GB di RAM, SSD da 1 o 2TB, eccetera eccetera.

C'è un ragazzo su YouTube che ripara CPU e schede madri degli ultimi Mac. Si chiama Louis Rossmann.
Ha dei video molto interessanti che mostrano il pessimo assemblaggio dei Macbook e iMac, e come si bruciano facilmente rispetto ai vecchi Unibody.

Sì infatti 256 avrebbe fatto ridere (come faceva ridere sulle ultime generazioni di MBP 15). 512 è il minimo, ma proprio minimo minimo... La configurazione "base" alla fine viene a costare 2800€, non è che sia economica anche se costa 500€ meno dell'altra

Leonardo

Se pensiamo che fino a qualche anno fa vendevano ancora Mac con HD meccanici, nonostante gli ultimi El Capitan e Sierra richiedevano almeno un SSD per girare correttamente (e non a livelli di Windows Vista, con blocchi e intoppi continui), è già un passo avanti che hanno tolto il taglio da 256GB. Però, su una macchina con quel costo, il minimo sindacale è un SSD da 512 GB, eh cavolo.
Anche un computer da 600 Euro che trovi da Euronics o Media World ha gia un SSD da 512GB.
Vero che il target non è quello Pro. Però, dai. Cavolo li costa montare un SSD da 512 GB di default? Ho sempre odiato queste scelte di Apple fatte negli ultimi anni, ed è per questo che dopo tanti anni (dopo che è morto SJ) sono passato ad altro (ad assemblare PC).

Leonardo

La tecnologia di oggi è fatta solo ed esclusivamente per essere usata e poi cestinata, una volta che ha smesso di funzionare.
Un pò come un pacco di patatine: lo apri, mangi e poi lo butti.
Non esistono più macchine, lavatrici, telefoni, TV e computer che durano anche 20 anni, come i vecchi IBM, i vecchi satellitari, gli Apple storici dell'era G4 o i vecchi TV a tubo.
Un computer di oggi, anche se trattato bene, non appena scade il periodo di garanzia, o qualche anno dopo, è già pronto per il macello.
Senza contare che con la velocità con cui viaggia la tecnologia di oggi, già dopo 6 mesi quello che aquisti è già vecchio.

Leonardo

Chissà come mai il mio Macbook Pro 17" (pagato più di 2000 Euro) di 10 anni fa, ad oggi, vale non più di 300 Euro, nonostante scheda madre nuova, batteria e RAM nuova e SSD.
Il problema non è tanto il prezzo. E' che un Mac usato, nella maggior parte dei casi, interessa solo a chi si avvicina al mondo Mac e, spesso e volentieri, fa paragoni con PC plasticosi da 400 Euro, proponendo di offrire appena 150-200 Euro.

Forse sarebbe il caso di smentire questo mito del Mac che ha valore nel tempo, dato che non stiamo parlando di un vecchio G4 o G5, ma di un computer con processore Intel.

iTunexify

Beh macOS rimarrà macOS, hanno solo cambiato un po’ la grafica ma di base è sempre quello

Zimidibidubilu

Il mio va benissimo proprio come avere un Mac.
Certo non aggiorno e sto a Hig Sierra ma per l'uso che ne faccio anche e soprattutto professionale non mi crea nessun problema.
Ci sono diversi metodi, certi "invasivi" ma altri no come è il mio che si chiama "vanilla". In pratica l'OS non viene toccato e si agisce sul bootloader, quindi una volta avviato funziona a tutti gli effetti come un Mac.

Mr. M

non credo Windows è x86 se non erro, qujndi no

Mr. M

al cliente non cambierà molto, ma cambierà moltissimo ai progettisti, dato che molte app per iphone possono essere portare su Mac in pochissimo tempo, senza dover riscrivere tutto il codice

Mr. M

Quindi in pratica i Mac saranno dei grossi iPad, con OSX che non sarà altro che una versione riadattata di iOS? Ho capito bene?

Saccente

Questo lo dici tu. Di fronte ad un hardware c’è chi ride e chi ne trae profitto.

___

nessuno ti compra un mac di 10 anni fa a 1000€, presupponendo che l’hw è ridicolo per il prezzo che paghi. poi l’os per quanto funzioni bene a montare video. per il resto ti fai un pc normale e ti metti una distro gnu/linux

Saccente

Un Mac lo usi 10 anni con soddisfazione e lo rivendi a 1000 euro.
Un PC lo porti in discarica dopo 5-7 anni, assieme a quintali di santi e madonne tirati giù dal paradiso.

Mauro Morichetta

Sono d'accordo con il tuo modo di vedere le cose solo che mi sento di aggiungere una cosa, Microsoft ha pensato a questa soluzione molti anni prima di Apple ma come al solito al posto di continuare a sviluppare questa piattaforma l'ha abbandonata. Secondo me Windows dovrebbe dare un altolà ad i suoi partner costringendoli a produrre almeno due macchine con processore ARM, che so un medio gamma ed un top di gamma in modo tale da arricchire il mercato con una alternativa convincente che sia in sviluppo continuo in modo tale da non rimanere indietro come sta accadendo ora. Moltissime persone che conosco con una soluzione del genere sarebbero a posto sia a casa che al lavoro visto che la maggior parte dei programmi usati e data da file office.

Mauro Morichetta

Se ci si pensa al potenziale di questa soluzione per chi è in mobilità continua darebbe il volto ad una nuova serie di Portatili sempre connessi e longevi che sogno da una vita intera. Certo poi bisogna digerire Mac OS ma sono abbastanza versatile per adattarmi alla situazione.

Arturo Smeraldo

Vi immaginate un Samsung galaxy con questo mostro di processore?mi vengono i brividi solo a pensarci!

GeneralZod

Oggi, ma domani non ci scommetterei.

ghost

Windows non da la compatibilità ufficiale lo ha già annunciato e in più windows non vende ufficialmente la versione con ARM (quindi non da supporto se non funziona).

ghost

Il 90% del mondo per essere precisi xD

Zimidibidubilu

Non credo che il motivo sia quello. In fondo quale sarà la percentuale di Mac VS hackintosh?

Zimidibidubilu

Il mio non si è mai bloccato.
Certo se lo prepara chi non sa cosa sta facendo è un casino, ma se lo fa qualcuno di competente, e soprattutto vanilla, va perfettamente.

___

c’è gente che spende 5000€ per un mac e poi usano windows :facepalm:

Mario Cacciapuoti 85
AbstractBit

o che cerchi di costruirsi un simil mac senza sapere cosa fa.In origine quell'aggeggio era costruito per scommessa.Poi è diventato un modo per truffare Apple. Ora è finita.La truffa.Mi spiace per quegli altri he lo facevano per sfida alle proprie conoscenze di informatica ed elettronica. Sul serio.

LordRed

ma magari cosa? mo salta fuori che il problema è l'os?

Marcomanni
___

cambiando archittettura vogliono evitare che la gente si assembli un'hackintosh con le nuove versioni di macos

AbstractBit

Peccato che su arm non funziona e altrove si inchioda appena può.

AbstractBit

Hackintosh si blocca da solo. Di solito.

AbstractBit

Un altro esempio di chi sbava dietro qualcosa che non riuscirà mai ad avere.

la sciorta

Non per questo occorre parlare di sigle e fare ipotesi manco si stesse a progettare il razzo Apollo 25.

androidev

Prima che io compri un ARM ne passerà di tempo...non mi fido, ho avuto anche io un PowerPC ma non mi fido per niente di un prodotto così nuovo

Berserker02

Sono davvero contento per gli utenti apple. E noi, poverelli, che dovremo accontentarci di usare i Ryzen 3950x o i Threadripper 3970x ... che sfortuna abbiamo .... e allo stesso prezzo dei fantastici Arm di apple, oltretutto .... sigh ....

RodolfoVR

sicuro?
tutto il comparto gaming se ne sta tranquillamente fuori.
ed è un mercato sterminato che degli utenti apple se ne frega.

RodolfoVR

Per una ditta a livello Apple non importa ciò che hai dietro ma ciò che hai davanti, quindi il fatto che sia grossa, se non ha più nulla da dire, significa soltanto che farà un botto maggiore quando cadrà.
Ad Apple manca lo SJ che ha inventato imac.
Quello attuale è un commerciale, che probabilmente nemmeno usa un macintosh, che pensa più all'economia, incartata da un discreto marketing, che all'innovazione.
La scelta del passaggio ad ARM è un esempio.

RodolfoVR

E' da Lion che provano a fare un iphone da 27 pollici ... in fondo però cancellare la partizione osx e lasciare solo windows, non sarebbe poi così male ...

Emilio

Questi processori sono capaci di cose incredibili, sono sprecati se confinati solo ad ipad pro...

Cloud387

La tecnologia, tranne quella pioneristica o di svolta, non vale nulla con il passare del tempo.

Non parliamo di un Apple2 o di un vecchio Atari che hanno un valore storico.

Forse converrà fare il tuo ragionamento proprio sul primo Mac con ARM, in futuro potrebbe assumere un suo valore storico di svolta come pietra miliare.

KologarnIlGigante

Insomma, non è neanche sta gran birra la Ceres...

KologarnIlGigante

Beh questo dovrebbe essere un blog di tecnologia, mi sembra anche una discussione abbastanza in tema...

KologarnIlGigante

Ma non ti senti un po' monotono nello scrivere "...Apple con la sua clientela che segue ad occhi chiusi le decisioni/cambiamenti..." ecc ecc?
Mi spiego, sarà la milionesima volta che viene detta questa frase per qualsiasi cosa presentata negli ultimi 10 anni, ad un certo punto fa anche un po' ridere.

KologarnIlGigante

Osservazione osservante!12

JustATiredMan

non sempre.... quando passarono a x86 arrivarono per ultimi :-D
Per Intel, apple rappresenta molto poco. In questo momento storico è più minacciosa Amd, oppure, nel caso arrivasse un windows per Arm, che però deve essere performante in modo tale da poter essere usato in ambito desktop/ enterprise.
Nel caso server ci siamo con linux ci siamo vicini. E' già disponibile per arm, e l'ambiente LAMP ci gira bene... si tratta solo anche li, di rendere Arm performate in modo tale da poter girare in ambienti di virtualizzazione baremetal. Solo se si verificano le due condizioni, Intel dovrà cominciare ad avere paura.

opinionista

Il discorso era proprio in quel senso... come sempre inizia Apple e poi si muovono tutti.

Recensione iPhone 12, è quello da comprare...per quasi tutti!

iPhone 12 ufficiale: si fa anche Mini, Pro e Max. Caratteristiche e PREZZI | Video

iPad di ottava gen e iPad Air 4gen ufficiali: potenza e tanti colori | Prezzi ITA

Apple Watch Series 6 ed SE ufficiali: tanti modelli per tutte le tasche | Prezzi Italia