Intervallo | La Mela remota: come Apple ha azzeccato praticamente tutto alla WWDC

26 Giugno 2020 36

Oggi si chiude la WWDC, la conferenza dedicata agli sviluppatori dell’ecosistema Apple. È stato un evento inusuale, che come molti altri si è dovuto svolgere completamente in remoto e in streaming. L’azienda di Cupertino, a differenza di molte aziende concorrenti, sembra però aver azzeccato perfettamente il formato e le modalità. A partire dal keynote, un lungometraggio denso di annunci con una produzione degna di film hollywoodiano. 

Di questo evento, insolito ma insolitamente soddisfacente, parliamo in questa puntata del podcast di HDblog. Insieme ad Antonio Monaco facciamo il punto sugli annunci più importanti di Apple, a partire dal passaggio epocale da processori con architettura Intel a processori “made in Cupertino” e passando poi per le novità per iPhone e iPad.

Interviene a sorpresa il business influencer più famoso d’Italia, Magno Montemarco, che ha una teoria tutta sua sul successo di Apple e sui record atletici di Tim Cook.

COME SEGUIRE INTERVALLO

Intervallo è su Spreaker, nostro partner tecnico per la distribuzione e su tutte le piattaforme di podcasting.

Potete seguire la pecora iscrivendovi su: 

Siamo anche su YouTube, con un canale di cui ancora non conosciamo bene la forma e la natura, ma da cui intanto ci potrete già audiovedere ogni settimana (se preferite questa forma di ascolto). Iscrivetevi subito per non perdere nemmeno una puntata. 

Ci trovate infine anche su Instagram come #Intervallopod: da bravi aspiranti influencer condivideremo spezzoni, dietro le quinte,  idee e spunti attraverso i nostri post e le nostre stories.

L'autore

Intervallo è ideato e prodotto da Andrea Nepori, giornalista freelance esperto di tecnologia, innovazione e culture digitali. Oltre ad HDBlog, collabora con La Stampa, Domus, Vanity Fair, Il Foglio Innovazione. Vive a Berlino. Con Lorenzo Paletti conduce anche Ultima Fila, un "folle podcast" sul dietro le quinte della scena italiana del giornalismo tech.

Puoi seguire Andrea su:

 


36

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Lucano

è tutto un magna magna

JustATiredMan

E chi c... è questo Magno Montemarco ?
Un amico/fratello/cognato/parente di qualcun'altro che conta ?

Maguttalax

Stai in un blogghetto frequentato da morti di fame, ho googlelato magno montermarco ed è uscito giusto un video di 1.30s su facebook di sto tipo. XD

Maguttalax

O anche del contrario, che i morti di fame accroccassero 4 componenti per farci girare una versione non ufficiale di macos.XD

lurdz

Bella questa, non ha tempo di ascoltare gli altri ma per fare un papiro di contenuti vuoti nel tentativo di giustificarsi per un gaffe, ce l'ha eccome. Facevi più bella figura e perdevi meno del tuo prezioso tempo ad ammettere di aver cannato. My 4 cents.

Andrea Nepori
ASpIDe2 PIdeAS2

Mistica che simpatia mi hai messo voglia di guardare il podcast!!!!!

Gringo

9000 e passa commenti... Lavora sodo il cumenda ne

Mr. G - No OIS no party

Stiamo dicendo la stessa cosa ahaha

Marco
Salvatore

Si ma riferito a quel momento storico ed a quel Keynote e cioè iPhone

Mattia Righetti

Vero Linux è il top del top specialmente per sysadmins e sviluppatori, ma a volte c'è qualche sviluppatore che odia GNU e quindi si piglia un Mac.

Alcmaeon

I computer Apple sono così osannati perché sono "fighi", affascinanti, belli da toccare e da esibire, uno status symbol.
E anche facili, intuitivi, già configurati, pronti per l'uso, utilizzabili da tutti.

Gli esperti, gli smanettoni e coloro che non subiscono il fascino della moda continueranno a preferire Windows o Linux: maggiore sostanza a minor costo.

Ma nel mondo Windows e Linux purtroppo è difficile trovare un sistema altrettanto curato in tutti gli aspetti sia HW che SW.
Prendi per esempio il bloatware che viene inserito nelle versioni OEM di Windows: una follia, che in Apple non esiste.

Mr. G - No OIS no party

Steve Jobs all'epoca disse semplicemente che la stylus non doveva servire per premere i tasti della UI. Il resto sono trollate dette per fomentare commenti dei fanb0ys delle varie parti

Freddy

Mi permetto di intervenire anch'io: ragazzi, segnalate invece di rispondere però.. sarò io a valutare poi, col resto del Team, la situazione ed eventualmente a prendere i dovuti provvedimenti (o meno).

Mi raccomando
(se avete seriamente voglia di contribuire).

Grazie.

[MirKo]

eberg93

Eh, quando ci vuole ci vuole, hai fatto bene.

Buon weekend anche a te.

Freddy

Esattamente.. e stavolta i suoi commenti non li togliamo ;)

La storia del maiuscolo non esiste proprio.. ma soprattutto non esiste continuare ad offendere gli altri utenti.

Buon weekend ;)

Freddy

Tranquillo, per qualche giorno non potrà più offendere gli utenti.

Tra l'altro è stato già avvertito di evitare il maiuscolo ma vedo invece che il vizio non l'ha perso.

Ma glielo faremo perdere, in particolare quello di offendere le persone.

;)

eberg93
Perdona, ma ho quel brutto vizio di lavorare...
Nei ritagli di tempo, ho la possibilità di leggere gli articoli, ma in ufficio, seppure sia il titolare, non mi posso mettere a sentire podcast per rispetto dei collaboratori e mi riservo -tempo e weekend permettendo- di ascoltarlo magari in auto più tardi (ma tieni conto che detesto Apple e quello che rappresenta, ergo è facile che "salti")...


E già basta questa premessa per capire che elemento sei. Prima spari a mozzo, poi vieni corretto in modo semplice, poi ti metti sulla difensiva tirando giù il solito pippone pieno di MAIUSCOLO e S P A Z I random.

Non hai tempo di leggere o ascoltare? Non commentare. Inutile tirarsela con fatto "eh, sapete sfigati, io lavoro, ho questo brutto vizio che piccoli bambini non sapete cosa sia".

Hai fatto una figura magra. Due volte. 50 anni giusto sulla carta d'identità.

Andrea

A questo punto... “non é che cambino le carte...”

OnlyKekko

È inutile che offendi la gente che ti fa notare una cosa molto banale ed elementare. Rispondere “ok, non avevo ascoltato” anziché far notare che stai lavorando mentre comunque leggi hd blog non è una cosa furba. Avresti potuto evitare di commentare, come io posso evitare di perdere tempo rispondendoti.

Paolo Giulio

muahahahah..
vedo che hai capito tutto.. bravo... la gioia di mamma e papà.

OnlyKekko

Non ascolti un podcast, canni completamente il commento e continui a voler avere ragione?
Dai, un po’ di amor proprio, suvvia.

salvatore esposito

+5

Darkat

Daje, facevi più bella figura a dire semplicemente "Ah ok, non ho ascoltato il pod", visto che questo non è un articolo ma un format totalmente incentrato sul podcast.

Gupi

+1

Paolo Giulio

CERTO... INFATTI si sta dibattendo di quanto SCRITTO qui in questa pagina e non del contenuto del podcast.

Paolo Giulio

Intanto "... di cosa si parli"... l'italiano è una lingua bellissima (AH, NO.. era voluto anche questo Orrore, vero?)

Poi io ho idea di cosa LEGGO (e te l'ho scritto!) e ti ho spiegato il mio punto di vista su questo tipo di comunicazione in QUESTA SPECIFICA comunità e relative interazioni con strategie comunicative alternative (e sorvoliamo sul fatto che sia anche socio di una agenzia di marketing: non penso di dover "esser spiegato" su cosa sia un podcast)

Dare per scontato che tutti LEGGANO QUI e poi ascoltino il podcast è molto pretenzioso; questo è il concetto espresso.

Da qui, il mio appunto al (voluto) refuso è consequenziale e resta intonso.

Se poi tu hai capito che io abbia ammesso chissà cosa, qui i problemi sono anche di semplice comprensione del testo... e su quelli, ahimè, non posso fare nulla.

Passa e chiudi quanto vuoi, ma non è che cambiano le carte in tavola di quanto SCRITTO (ed è QUI su un blog SCRITTO che si sta dibattendo).

... e mi raccomando la grammatica! Almeno quella...

Roberto Catania

Ciao Paolo, grazie dei 2 cents. Purtroppo il podcast è un format che non può essere compreso se non ascoltato.

Andrea Nepori

Tutto comprensibilissimo. Ma se allora ammetti di non capire di cosa si parla, perché commenti per segnalare una che forse non conosci? Puoi anche tranquillamente ignorare il post che ritieni irrilevante, non trovi? ;) Alla fine così sottrai anche meno tempo al lavoro.
Passo e chiudo.

Paolo Giulio

Perdona, ma ho quel brutto vizio di lavorare...
Nei ritagli di tempo, ho la possibilità di leggere gli articoli, ma in ufficio, seppure sia il titolare, non mi posso mettere a sentire podcast per rispetto dei collaboratori e mi riservo -tempo e weekend permettendo- di ascoltarlo magari in auto più tardi (ma tieni conto che detesto Apple e quello che rappresenta, ergo è facile che "salti")...

Premesso questo, leggo e vedo scritto:
"Interviene a sorpresa il business influencer più famoso d'Italia, Magno Montemarco, che ha una teoria... etc, etc"

Visto il non certo eccelso livello degli scriventi su questo blog, un errore era più che comprensibile (faccio collezione di segnalazioni...) ...

Ora tu mi vieni a dire che è "voluto" in relazione a chissà quale sottointeso "contenuto spassosissimo" potrei ascoltare nel pod... beh, vabbè...

Se parti dall'assunto che TUTTI (o molti) "ascoltano" i pod, parti già maluccio (almeno in questa comunità); ergo il richiamo VOLUTAMENTE FALLACE perde ogni significato e resta solo un errore... voluto o meno, diventa irrilevante...

Il fatto che, nonostante si parli di Apple, i commenti siano ridotti all'osso rispetto alle solite fiumane di post, dovrebbe già essere un discreto campanello della ricettività di tali contenuti.

Magari in futuro, come in altre nazioni (vivo all'estero, per la cronaca) saranno più diffusi ANCHE in Italia e ANCHE in questa comunità... PER ADESSO ancora no...
GIUSTISSIMO investirci e farsi trovare pronti, ma FORSE (...) per i "giochi di parole" sottointesi ad un ascolto contemporaneo è ancora un po' presto.

My 2 Cents.

rub1k

Non uso dispositivi mac, lavoro nel settore industriale e mi sono sempre trovato alla grande con sistemi e software per PC. In molte brevi occasioni sono stato costretto ad utilizzare software Apple su sistemi mac ed ancora sono convinto che le potenzialità software espresse siano un piccolo sottoinsieme del software esistente per PC. Leggendo questo articolo mi stanno prudendo le dita e, dal mio punto di vista ed in modo oggettivamente legittimo, alla fine di questo commento scriverò una parolina che riassume tutto quello che penso della Apple. Mi sfogo e poi potrete biasimarmi quanto volete... anche perchè sono sicuro di non essere nè originale e nemmeno il primo. Quindi riassumendo: STI CAZ ZI !

Salvatore

Devo dissentire totalmente sulla parte della Apple Pencil e la critica alle parole di Steve Jobs. Steve Jobs disse le parole che disse sullo "stylus" in ottica di utilzzo su uno smartphone che, all'epoca, era di 3.5 pollici. Non ha MAI detto la stessa cosa riguardo altri dispositivi di qualsivoglia natura, quindi, sinceramente, prima di parlare di alcune cose, pensateci bene, è inutile voler fare per forza quelli "contro" appigliandosi a dettagli che non ci sono, i difetti Apple li ha e ci mancherebbe, ma non appigliatevi a quelli che non li sono!!!!

Andrea Nepori

... magari ascoltare prima di commentare?
non c'è nessun errore. ;)

Si vis pacem para bellum
Paolo Giulio

... magari è Marco Montemagno e non Magno Montemarco, ma ok...

.
https://uploads.disquscdn.c...

Apple annuncia i processori proprietari per Mac basati su architettura ARM

macOS Big Sur ufficiale: benvenuti processori Apple

iPadOS 14 ufficiale: ecco come cambia iPad

iOS 14 ufficiale: tutte le novità, widget inclusi